L'informazione sul web

Articoli e approfondimenti sul tema CURA DEI DENTI.

Come prendersi cura dei denti.

 
dentista torino

È una sana abitudine quella di imparare a spazzolare correttamente i denti per assicurare loro salute e altrettanta alle gengive. Questo inoltre agisce da prevenzione, riducendo il pericolo di carie e infezioni gengivali, che sono la causa principale della caduta dei denti.

Lo spazzolino non va usato oltremisura, cambiandolo ogni due - tre mesi e se si notano segni di usura, anche prima. Potrai notare che le setole non sono più dritte, e arcano verso l’esterno. In tutti i casi, non si dovrebbe arrivare a tanto: lo spazzolino andrebbe cambiato di norma ogni due mesi, perché lo spazzolamento comporta un deterioramento delle setole e una loro progressiva inefficacia nella rimozione della placca.

I denti vanno spazzolati molto bene almeno due volte il giorno, sia il mattino sia la sera, per un periodo di due minuti. La maggior parte degli spazzolini elettrici ha il timer integrato, cosa impossibile per quelli manuali ma potrai tranquillamente usare un orologio per non risparmiare sul tempo necessario da dedicare.

Il corretto modo per spazzolare i denti è dall’alto verso il basso, ponendo lo spazzolino sul confine tra dente e gengiva e ruotando il polso in modo che le setole massaggino le gengive e puliscano a fondo la superficie del dente, facendo al contempo attenzione a non ferire o irritare le gengive. Lo stesso passaggio va fatto sia all’esterno e all’interno delle arcate dentali, evitando una pressione eccessiva nell’usare lo spazzolino.

Non bisogna dimenticare di spazzolare le superfici di masticazione con movimento orizzontale assicurandoti di pulirle per bene.

I denti spazzolati orizzontalmente, non sono puliti adeguatamente e causano danni ai denti e alla gengiva stessa, la quale col tempo si ritira fino ad un’esposizione eccessiva del dente.

Il filo interdentale, è un prezioso alleato dello spazzolino, ancora poco apprezzato dai più, ma il segreto sta solo nel riuscire a imparare a usarlo.

Il tuo dentista a Torino solitamente è sempre ben disposto a spendere un po’ di tempo per insegnarti a prenderti correttamente cura dell’igiene della tua bocca e a spiegarti come usare il filo interdentale correttamente. L’uso di questo strumento consente di raggiungere zone altrimenti impossibili dove i batteri possono prosperare e causare placca e infiammazioni gengivali.

Lo scopo del filo interdentale è quello di pulire il punto di contatto passandolo con piccoli movimenti di va e vieni, senza forzarlo verso la gengiva e causare la lesione della stessa. Si può poi fare scorrere il filo tra dente e dente, e quando si è acquisita destrezza nell’usarlo, passarlo sotto il margine gengivale infilando delicatamente il filo tra dente e gengiva, in questo modo verranno esportati i residui di cibo rimasti anche dopo essersi lavati i denti in modo accurato.

Per finire, scegliere buoni prodotti: uno spazzolino da denti che abbia setole morbide e un dentifricio al fluoro oltre a particolari ingredienti adatti a specifiche esigenze.