L'informazione sul web

Articoli e approfondimenti sul tema Case e turismo a Pinerolo.

Pinerolo per vivere con una marcia in più in Piemonte

 

È molto difficile trovare qualche pinerolese scontento del luogo in cui ha deciso di vivere. E’ per questo motivo che cercare case in vendita a Pinerolo non è così difficile.

La città, è in grado di soddisfare con buon cibo, un grande patrimonio storico e strutture sportive. Per questo motivo il mercato immobiliare pinerolese non si fa trovare impreparato nell’offerta di case, ville, appartamenti o residenze da comprare o da affitare.
Il grande valore culturale, turistico, di agricoltura e di artigianato di qualità valorizza in modo estremo questa la località.


Perché cercare casa a Pinerolo

Forse pochi sanno che la tradizione dolciaria di questo luogo è sorprendente, basti citare il famoso marchio Galup, nato a Pinerolo nel 1922 per mano di un famoso pasticciere piemontese di nome Pietro Monsu Ferrua il quale nello stesso anno iniziò a produrre il dolce più popolare dell'azienda: il famoso panettone basso Galup con la glassa di nocciole.

Tutto cominciò, quando un fornaio chiamato “Tony” voleva conquistare l'amore della sua giovane prediletta creando qualcosa di completamente nuovo. Iniziò quindi a impastare la farina solitamente usata per il pane, ma aggiungendo zucchero burro e uova al fine di conferirle il colore del loro e inserendo frutta candita a cubetti per imitare le pietre preziose.

Fu un incredibile, che prese in seguito il nome di "Pan de Tony” da cui deriva "panettone", il pasticciere Pietro Ferrua, battezzò poi il caratteristico panettone di sua produzione “Galup” che in piemontese significa "ghiottoneria" (e non come qualcuno erroneamente suppone che significhi "galoppo").
In aggiunta a ciò, altre pasticcerie vantano il primato di essere migliori di qualsiasi pasticceria presente a Milano o Roma.
Quanto sopra però, costituisce solo qualche stella in più alla corona che Pinerolo può permettersi di portare.

Patrimonio storico di Pinerolo

Inoltrandosi nel centro storico di questa cittadina, si trovano testimonianze di varie epoche storiche come "La Cattedrale" la quale dovrebbe aver origine nel 1024 con fatture gotiche, in seguito barocche e ancora ristrutturato seguendo la forma originaria gotica con affreschi all'interno meravigliosamente estetici e artistici.

Il Palazzo del Senato, avente origini nella metà del 15º secolo, fu costruito dietro ordine di Ludovico Duca di Savoia e nel 1713 divenne la sede del Senato a Pinerolo con potere di giurisdizione lungo l'intero Piemonte.

Il Castello (o più propriamente Palazzo) dei Principi d’Acaja nacque come abitazione degli stessi che conserva all'interno saloni con affreschi risalenti al 15º secolo.
La famosa Chiesa di San Maurizio, risalente al 1222, rappresenta un simbolo della città perché è visibile dalla pianura pinerolese.

Dietro ad essa, si trova il Santuario della Madonna delle Grazie la cui cupola ha radici dal 1584 e su cui si trova una Madonnina col compito di proteggere la città.
È ancora la chiesa di San Domenico, il Palazzo Vittone, la casa del vicario e il maneggio coperto noto come “Cavallerizza Caprilli “ è sorto nel 1909 per consentire ad allievi dica la cavalleria ufficiale tutto il mondo di frequentarlo sono altre pietre preziose del patrimonio storico di Pinerolo.

Non è, infatti, una località come tutte le altre ma un posto in cui vivere tra arte, cultura e moderne comodità metropolitane.

Pinerolo comunque, pur essendo una città storica, non fa mancare nulla ai propri abitanti, per cui se siete in cerca di alloggi in vendita per trasferirvi a Pinerolo, ne troverete di tutti i tipi, supportati da inconsueti viaggi di una cittadina ma con il pregio di evitare nella città più bella del Piemonte.