L'informazione sul web

Articoli e approfondimenti sul tema Gigantografie.

Il Mondo delle Gigantografie

 

A quanto pare l’attuale trend in campo grafico vuole che “il grande” la faccia da padrone, sia in ambiti professionali che privati. Ecco quindi diventare indispensabile la stampa plotter: la periferica specializzata per le stampe di grandi formati, fino a 6 metri di larghezza del rullo, che solitamente varia da misure comprese tra i 750mm e i 1300mm.

I supporti sfruttati da questa tipologia di plotter permette una stampa su materiali rigidi in metallo, acrilico e policarbonato, piuttosto che su supporti come il vetro, il plexi, pannelli di varie leghe e, in ogni caso, i consueti materiali flessibili come la carte, i tessuti e le pellicole. Positiva è la versatilità di questo tipo di stampa digitale, che, pur producendo gigantografie, si possono utilizzare sempre e comunque per produrre stampe più piccole, mantenendo i costi di ogni unità ad elevata competitività di mercato.

Si riducono così tempi e costi per le piccole produzioni, ma si sfruttano ampiamente le capacità si stampa di grandi dimensioni: gigantografie sulle pareti di edifici, di stand, corridoi, sale mostra o sale riunioni, negozi, per pubblicità su impalcature o stadi, ma anche i consolidati cataloghi, brochure, depliant, cartelli vetrina, biglietti da visita, carta intestata, calendari personalizzati etc…

Non ultima la capacità di alcuni macchinari plotter di intagliare le stesse superfici su cui stampano, andando così a creare adesivi in PVC colorato da poter applicare su striscioni o autovetture. Dopo aver ben evidenziato tutti i grandi pregi di queste stampanti plotter, vanno anche ricordati alcuni possibili difetti. I macchinari a getto sono i più lenti tra la macchine da stampa in circolazione, ed anche più costosi; inoltre la manutenzione delle stesse è alquanto certosina se non usate regolarmente, comportando un ennesimo aumento nelle spese.

Sempre legato al vincolo economico è la qualità dell’ambiente lavorativo dove il macchinario andrà a collocarsi: il rumore prodotto è alquanto fastidioso, ma ciò va risolvendosi, per l’appunto, in base a quanto si è disposti a pagare per un modello più silenzioso.