L'informazione sul web

Articoli e approfondimenti sul tema Colosseo.

Qualche curiosità sul Colosseo

 

Il Colosseo è uno dei monumenti più conosciuti e apprezzati in tutto il mondo, non solo a Roma. Della sua storia si sa ormai quasi tutto, ma ci sono alcune curiosità che è bene ricordare. Da sapere innanzitutto che sei anni fa, nel 2007, il Colosseo è stato definito come una delle sette meraviglie mondiali, a dispetto delle accuse di incuria fatte ai romani da parte di mezzo mondo. A volerlo, come noto, fu l’imperatore Vespasiano che ordinò la sua realizzazione intorno al 70 a.C. e per completare l’opera furono necessari ben cinque anni.

Di quel monumento oggi ne rimane poco, il Colosseo delle origini era qualcosa di diverso, ma non per questo ha smesso di affascinarci. Con le sue dimensioni è uno dei monumenti più grandi d’Italia, in grado di raccogliere fino a cinquantamila persone.

Non tutti sanno, inoltre, che Colosseo non è il nome originale del monumento, che all’inizio era stato nominato Anfiteatro Flavio in onore di Vespasiano e della sua dinastia Flavia, appunto. E allora come ci si arriva al nome attuale? La parola Colosseo compare in epoca medievale, ma non ci sono certezze in merito all’origine e alla motivazione. Si pensa che Colosseo faccia riferimento al colosso di Nerone poco distante dal monumento. Ma c’è anche chi sostiene che il termine dipenda dalla posizione o ancora chi invoca l’adorazione del demonio in epoca pagana.

Abbiamo già detto che il monumento di oggi rappresenta soltanto una piccola parte di quello originale. Questo perché nel corso dei secoli il marmo e il travertino sono stati adoperati per costruire altri edifici storici della Capitale, tra cui ad esempio Palazzo Barberini. Per un lungo periodo di tempo, infatti, il Colosseo venne abbandonato e utilizzato per recuperare materiale per altri edifici.

Singolare è anche l’atmosfera misteriosa e oscura che da sempre circonda il Colosseo. Questo monumento si è addirittura guadagnato la nomea di essere una porta verso gli Inferi, una delle sette nel mondo. Molte leggende narrano di riti pagani che si svolgevano all’interno del Colosseo, con streghe e maghi. Probabilmente storie molto affascinanti ma poco veritiere. Invece, una storia attendibile narra che il Colosseo venne utilizzato anche per la nauromachia, ovvero la battaglia navale in acqua, chiaramente sotto forma di rappresentazione. Non solo gladiatori, insomma, ma anche grande piscina all’aperto.

Quello che in molti sappiamo, invece, è il fascino che ha riscosso in ambito cinematografico. Il Colosseo, infatti, è presente in molti film ma è col Gladiatore che ha conosciuto una nuova fama mondiale di tutto rispetto. Va però ricordato che Ridley Scott in realtà ha girato nel Colosseo solo una parte delle scene lì ambientate nel film, il resto è opera del computer.

Insomma, grande fascino per questo monumento romano che oggi rivitalizza anche una zona di Roma molto amata dai turisti e dagli stessi capitolini, piena di locali alla moda dove poter passare una serata divertente e bere qualcosa in compagnia, come Os Club Roma, e di enorme fascino storico e culturale.