L'informazione sul web

Articoli e approfondimenti sul tema Abbigliamento per Bambini.

Il piacere di comprare abbigliamento per bambini.

 

Comprare capi di abbigliamento da bambino non è solo un dovere, ma anche un piacere: per una mamma e per un papà non c'è niente di più bello che scegliere i piccoli abiti che saranno indossati dal proprio piccolo o dalla propria piccola. Certo è che orientarsi davanti a tutte le proposte che si possono trovare, sia in negozio che on line, non è così facile, soprattutto se si è alle prese con acquisti di questo tipo per la prima volta. Anche perché i fattori in gioco sono tanti: in ballo non c'è solo il comfort del bambino, ma anche la qualità dei materiali e dei tessuti. Senza dimenticare una delle questioni che fanno più disperare i genitori, quella delle taglie, ricordando che le misure che vanno bene oggi probabilmente tra due mesi saranno già troppo piccole e quindi obsolete. Che fare, dunque?

Il primo consiglio è quello di dare un'occhiata a un sito come Cocochic.it, dove si può scoprire un catalogo molto ricco di capi di abbigliamento e di accessori di tutti i tipi, pensato per assecondare i gusti più vari e per soddisfare qualsiasi genere di esigenza. Dalle tute ai pagliaccetti, dai pantaloni alle camicie, va segnalato che il guardaroba varia in maniera significativa con il passare dei mesi e poi degli anni. Se si riuscisse a coniugare praticità e bellezza, magari con uno sguardo anche al risparmio e al portafoglio, ci si troverebbe quasi in paradiso.

Di sicuro, un aspetto su cui è bene concentrarsi è quello che riguarda i materiali dei vestiti. Per i bambini, e in particolar modo per quelli più piccoli, che notoriamente sono più sensibili e più fragili, i tessuti più indicati sono le fibre naturali caratterizzate da una forte capacità traspirante: è il caso del lino, per esempio, ma soprattutto del cotone, che costituisce il tessuto di base per la maggior parte dei vestiti. Gli esperti suggeriscono di optare per un tipo di cotone morbido, come un cotone pettinato liscio, anche se sono sempre di più i brand che offrono addirittura il cotone bio. Certo, forse si sta perfino esagerando, ma se si ha l'opportunità di provarlo, perché non sperimentare?

I tessuti in spugna, poi, vanno bene per i pigiami, mentre dovrebbe essere limitato il ricorso alle fibre sintetiche: in alcuni casi, infatti, esse possono provocare delle irritazioni alla pelle, ma anche allergie - che si palesano soprattutto quando sono presenti la formaldeide e / o il cloro -. Per di più, le fibre sintetiche fanno sudare, ed è questo un altro dei motivi per cui esse dovrebbero essere evitate, non solo durante la stagione estiva ma anche per il resto dell'anno. Ad ogni modo, tutte le scelte devono essere operate tenendo in considerazione l'importanza del comfort per i bambini.